Cerca tra le Ricette

 gnocchi patate

Gli gnocchi di patate fatti in casa sono una preparazione tipica della cucina italiana, un primo piatto che veniva preparato dalle nonne per il pranzo della domenica. Ad ogni modo si tratta di una preparazione semplice, in quanto servono pochi ingredienti: patate, farina, uovo e sale ma che nasconde delle insidie.

INGREDIENTI:
Farina tipo 00 300g

Patate "Vecchie" a pasta bianca 1kg
1 Uovo

Sale marino q.b.

 

PREPARAZIONE:
Lessate le patate con tutta la buccia per 30 minuti partendo dall'acqua fredda e aggiungete un pizzico di sale. Fate la prova della forchetta per accertarvi che siano cotte. Una volta pronte, pelatele ancora calde e schiacciatele in una ciotola con uno schiacciapatate.
Disponete la farina a fontana su un ripiano e unite l'uovo con un pizzico di sale e le patate ancora tiepiede e impastate con le mani fino ad ottenere un impasto compatto e morbido. Ricordate di non impastarli troppo perchè gli gnocchi, in cottura, potrebbero indurirsi.


Una volta ottenuta la vostra palla di impasto, prelevatene una parte e stendetela con la punta delle dita per forare tanti cilindri spessi un po' più di un dito e tagliate dei pezzetti lunghi massimo 2 cm. Arricciateli con la forchetta o lasciateli lisci. Nel frattempo coprire il resto dell'impasto con panno pulito di cotone per evitare che si secchi. Man mano che preparate gli gnocchi sistemateli su un ripiano leggermente infarinato ben distanziati tra loro.


Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata a bollore lento e aspettate che risalgano in superficie. Scolateli con uno scolapasta oppure sollevateli con una schiumarola e adagiateli nel piatto ben scolati. Infine conditeli con la salsa che avete scelto e serviteli.

 

Gli gnocchi ancora crudi si possono fare la sera prima e conservare per più di mezza giornata in un luogo asciutto su un vassoio infarinato chiuso con carta per alimenti o con un canovaccio. Si sconsiglia di riporli in frigo perché la loro morbidezza potrebbe alterarsi.

Gli gnocchi di patate possono invece essere congelati seguendo questa modalità: riponeteli ben distanziati tra loro su un vassoio infarinato e metteteli in congelatore. Riprendete il vassoio dopo due ore – a questo punto gli gnocchi saranno quasi completamente congelati e non potranno più attaccarsi tra loro – e riponeteli in un sacchetto apposito per la congelazione degli alimenti. Quando saranno poi utilizzati in cucina, versateli direttamente in acqua bollente – mi raccomando pochi per volta altrimenti si abbasserà troppo la temperatura dell'acqua –  e procedete alla loro preparazione seguendo le stesse procedure di quelli freschi.