Ricette secondi piatti di pesce: leggi consigli, ingredienti e modalità di preparazione delle nostre deliziose ricette di secondi piatti di pesce molluschi e crostacei facili e veloci.

pescealsale

Orata - Branzino - Spigola (qualsia pesce intero pulito) al Sale cotto al forno ricetta semplicissima e della tradizione per gustare il vero sapore del pesce a cottura uniforme.

INGREDIENTI:
1 grosso pesce (orata, spigola, branzino ecc...) da circa 4 persone con ancora la pelle e le squame.
2 kg di sale fino

PREPARAZIONE:
Pulite il pesce togliendo le interiora ma lasciandogli la pelle e le squame.
Stendete sul fondo di una teglia un strato uniforme di sale di circa 2 cm.
Adagiatevi sopra il pesce e ricopritelo completamente di sale. Cuocetelo in forno a 200° per circa 40 minuti.
Rimuovete la crosta di sale. Togliete al pesce la pelle del lato superiore, che verrà via facilmente e senza attaccarsi.
Servite subito il pesce preparando le porzioni in tavola.
La ricetta è semplice e veloce ma di grande effetto. Gli accorgimenti importanti da seguire per una riuscita perfetta sono 2:
1 - non squamare il pesce, altrimenti il sale penetra nelle carni rendendole troppo salate.
2 - non aggiungere nessun liquido sul pesce o nel sale. L'aggiunta di olio o acqua fa indurire la crosta di sale come cemento armato, e dopo sarà praticamente impossibile tirare fuori il pesce intero!

BRANZINO AL CARTOCCIO

Branzino al cartoccio profumato al Timo e Maggiorana ricetta di pesce semplice e veloce per chi ama il mare e i suoi profumi

INGREDIENTI:
4 branzini medi
8 cucchiai d'olio extravergine d'oliva evo
sale grosso q.b.
pepe bianco q.b.
timo q.b.
maggiorana q.b.

PREPARAZIONE:
pulire i branzini delle interiora e desquamarli (potete farlo fare al pescivendolo). Preparate i cartocci di carta stagnola, inseritevi i branzini e conditeli con olio, sale grosso, pepe bianco, timo e maggiorana. Infornate a 200 gradi per 10/15min (dipende dalla dimensione del branzino) .
Sfornate e Sfilettate sul piatto da portata.

Branzino al forno con pomodori e olive

Branzino al forno con Pomodorini e Olive taggiasche ricetta sfiziosa per gustare un pesce delicato e dai profumi del mare .

INGREDIENTI:
1 cucchiaio d'Olio
Rosmarino q.b.
Salvia q.b.
Sale q.b.
1/2 bicchiere di Vino bianco
400g Pomodorini
300g Olive taggiasche
4 Branzini

PROCEDIMENTO:

Pulire il branzino, togliendogli le interiora, sciacquarlo sotto l’acqua.
Prendere una pirofila mettere un goccio d’olio, appoggiarvi il branzino.
Nella pancia mettere il sale, il rosmarino e la salvia (per chi piace si può mettere uno spicchio d’aglio); unire i pomodorini precedentemente lavati e tagliati a metà e le olive. Far cuocere in forno per circa 30 minuti a metà cottura irrorare con il vino bianco.
Quando pronto sfilettare e servire.

Sformato di quinoa con branzino all'arancia

Branzino in padella aromatizzato con succo e scorze d'Arancia accompagnato da uno sformato di Quinoa al Sale Rosa, ecco una ricetta semplice e leggera perfetta per l'estate! 

INGREDIENTI:
130 g di Quinoa
1 cucchiaio di burro
300 g di filetto di branzino
1 arancia
2 cucchiai di olio d’oliva
Sale rosa appena macinato

PREPARAZIONE:
Fate cuocere la quinoa in abbondante acqua salata per 18 minuti, poi scolatela e rimettetela nella padella.
Aggiungete il burro, mescolate bene, poi trasferite la quinoa calda in 2 stampini in silicone.
Livellate la quinoa negli stampi con il dorso del cucchiaio per farla aderire bene.
Coprite con un pezzo di pellicola per alimenti e lasciatela raffreddare a temperatura ambiente.

Nel frattempo, pelate al vivo l’arancia. Tagliate la parte alta della calotta con un coltellino molto affilato, appoggiate l’arancia su un tagliere e pelatela al vivo incidendo con la lama del coltello la buccia dall’alto verso il basso, seguendo la forma del frutto e staccando sia la scorza che la pellicina bianca. 

Deve rimanere la polpa nuda.
Prendete nella mano sinistra il frutto, spostatevi sopra una fondina per raccogliere il succo e poi incidete con il coltello affilato tra uno spicchio e l’altro, a lato delle membrane.
Ne ricaverete spicchi di pura polpa d’arancia.

Mettete gli spicchi da parte, filtrate il succo con un colino e versalotelo in una padella con 2 cucchiai d’olio.
Scaldatelo e poi appoggiateci dentro il pesce (senza pelle né lische) e lasciate cuocere così, con un coperchio, per circa 5 minuti.

Il pesce è pronto quando la polpa è bianca e soda. Salatelo in superficie e suddividetelo nei due piatti da portata.
Alzate la fiamma sotto la padella, aggiungete gli spicchi d’arancia e fateli saltare nell’intingolo per 2 minuti.

Rovesciate su ciascun piatto uno sformatino di quinoa, eliminando la pellicola e sollevando lo stampo delicatamente.
Aggiungete le arance e servite subito.

calamari fritti

Frittura croccante di Calamari o Totani ricetta semplicissima per il secondo di pesce più gustoso di sempre!

INGREDIENTI:

calamari o totani, 500 g
limone, 1
farina di semola rimacinata, q.b.
olio di semi di arachidi, q.b.
sale, q.b.

PREPARAZIONE:
Lavate i calamari ed eliminate del tutto le interiora ed il beccuccio posto tra i tentacoli. Mettete abbondante olio di arachidi a scaldare.Nel frattempo tagliate ad anelli i calamari.Asciugateli perfettamente con un canovaccio.Passateli nella farina.Subito dopo metteteli in olio ben caldo e lasciateli friggere finchè non assumono un colore bello dorato.Toglieteli dall'olio e fate assorbire l'olio in eccesso con della carta assorbente.Servite con un limone che potrete spremere sopra i calamari fritti un momento prima di mangiarli.