Cerca tra le Ricette

seitan

Seitan ricetta semplice e veloce per un ottimo sostituto della carne ma occhio al glutine!

INGREDIENTI PER 6 PERSONE:
1 kg e ½ di farina bianca di grano tenero,
qualche cucchiaio di salsa shoyu,
olio q.b.

PREPARAZIONE:
La sera prima si impasta la farina in una capiente bacinella con una quantità d'acqua che consenta di farne una palla morbida ed elastica; la si copre d'acqua e la si lascia riposare.
Il giorno dopo inizia il lungo processo di risciacquo. È infatti necessario iniziare a manipolare l'impasto dentro acqua che va cambiata più volte fino a che non viene rilasciato più l'amido e l'acqua di risciacquo appare completamente limpida e trasparente. Sono necessari diversi passaggi. Il mio consiglio è di riempire di volta in volta la bacinella d'acqua pulita dopo qualche minuto che si manipola l'impasto, saranno necessari almeno 8/10 cambi d'acqua. Ovviamente all'inizio ci sarà una perdita consistente di amido; potrebbe essere una buona idea salvare l'acqua del primo risciacquo per utilizzarla nella preparazione di zuppe o minestre.
Il risultato sarà una pasta giallina piuttosto molliccia e collosa (non molto appetibile... allo stato attuale); è il momento di darle una forma a salsicciotto e di avvolgerla in un pezzo di tela pulita fissato alle due estremità con dello spago alimentare.
Lessa il fagotto ottenuto in abbondante acqua salata per circa 40' minuti lasciandolo raffreddare nell'acqua di cottura (altrimenti puoi allungare i tempi di cottura a un'ora ed estrarlo subito dalla pentola).
Libera il seitan dalla stoffa e taglialo a pezzetti abbastanza piccoli; io di solito taglio il salsicciotto in 4 spicchi seguendo la lunghezza e poi ancora a fettine sottili.
Metti a scaldare in una capiente padella antiaderente un cucchiaio d'olio e aggiungi i pezzetti si seitan; quest'ultimo passaggio serve ad asciugare ulteriormente il preparato dall'acqua in eccesso.
Quando avrà un a spetto asciutto e anche in parte dorato è il momento di aggiungere la salsa shoyu e di mescolare velocemente in maniera che si sparga uniformemente su tutti i bocconcini di seitan.
A questo punto il seitan è finalmente pronto ad essere insaporito in tante ricette, combinato ad aromi, verdure e spezie... Se sei arrivat* fin qui assaggia il frutto del tuo impegno prima di valutare se ne valeva la pena e confrontalo col sapore del seitan in commercio. Nella mia esperienza ci vuole un po' ma dà soddisfazione. Con un po' di buona volontà se ne può preparare una certa quantità un paio di volte al mese (si conserva bene sia in frigo per qualche giorno che surgelato).
Note - Dal procedimento descritto si ottengono circa 700 gr di seitan da insaporire. Alcuni arricchiscono con spezie varie - zenzero, alloro, shoyu e altro - l'acqua in cui mettono a bollire il salsicciotto di seitan - punto 4. A noi sembra un po' uno spreco dato che poi l'acqua viene buttata; tanto vale arricchire di spezie l'ultimo passaggio in cui si insaporisce il seitan già lessato - punto 6.
Attenzione - Il seitan in fondo rappresenta la parte proteica del frumento essendo composto dal solo glutine; per questo motivo è assolutamente sconsigliato a chi soffra di celiachia o sia intollerante al glutine di frumento.